Avvocati e studi legali sembrano non sentire la crisi: a prescindere dalla specializzazione, chi lavora in ambito legale ed ha buone capacità difficilmente rimane senza lavoro.

A dispetto di ciò, vista la feroce competizione, sedersi sugli allori non è una buona abitudine e, sempre più specialisti del settore, si stanno accorgendo di come la rete offra potenzialmente grande margine di manovra per quanto riguarda l’approccio con nuovi potenziali clienti.

Come per il 99% dei settori, anche per avvocati e studi legali, il web è una risorsa da non sottovalutare

Basta fare una semplice riflessione: se hai delle grane legali, a chi ti rivolgi per avere una risposta?

Se sei fortunato, avrai un legale in famiglia o tra le conoscenze più strette, in altri casi dovrai affidarti alla rete, dunque ai motori di ricerca (con tutta probabilità Google).

La visualizzazione della mappa è influenzata dall’IP dell’utente

E’ noto agli addetti i lavori che Google Locale visualizza la mappa in base all’IP e alla lingua di scrittura, questa strategia è spesso sfruttata dagli studi legali presenti in più regioni.

Gli avvocati più lungimiranti e che operano nelle città più popolose hanno colto questa occasione, affidandosi a web agency come Seo Roma, agenzia di posizionamento o Agenzia seo e web marketing Milano con il chiaro fine non solo di migliorare il proprio brand sul web, ma anche e soprattutto di proporsi con decisione per quanto riguarda il posizionamento di alcune parole chiavi.

Affidarsi a un’agenzia SEO o in qualunque altro contesto urbano competitivo, è ormai una prassi piuttosto consolidata per quanto riguarda gli studi legali caratterizzati da esperienza.

Rispondere a una domanda o una richiesta specifica, non serve solo a promuovere la tua immagine o quella del tuo studio.

Se sei un avvocato e, alla richiesta su Google di una domanda specifica, il tuo sito appare prima degli altri, ciò non comporta solo ed esclusivamente un vantaggio per quanto riguarda il brand.

Una posizione predominante infatti, a patto di aver strutturato bene le landing page, può portare il visitatore a chiederti maggiori informazioni (magari tramite apposito form o via mail) per poi contattarti in via più ufficiale.

Di fatto, così facendo, puoi far cominciare un percorso del funnel che porterà molti visitatori a diventare clienti: a questa regola universale, non fa eccezione nessun tipo di attività, incluse quelle legali!

Se vuoi approfondire sullo studio del web marketing ecco alcuni libri: https://it.semrush.com/blog/10-libri-per-lavorare-nel-web-marketing/.

Studi legali e SEO

Potrebbe anche interessarti

Lascia un commento