Se la nuova frontiera delle frodi è la rete, mietono ancora moltissime vittime anche le truffe telefoniche. Utilizzando metodi vili e contorti infatti, alcuni malintenzionati riescono a sottrarci il credito che abbiamo sul nostro cellulare.

Il numero misterioso e la curiosità che può costarci molto cara

La truffa più comunque effettuata via telefonica avviene in questo modo:

 

  • Si viene chiamati da un numero misterioso
  • Al momento di rispondere la linea cade
  • Si richiama il numero per capire chi sia
  • Il nostro credito viene prosciugato

 

Nonostante il fatto sia stato denunciato via social network (e molti dei numeri identificati e resi pubblici), questa truffa si ripresenta periodicamente non mancando di mietere il suo buon numero di vittime.

Le truffe telefoniche inaspettate

Se il numero che “risucchia” tutto il nostro credito residuo è una truffa bella e buona, ci sono altri comportamenti alquanto discutibili che vengono talvolta effettuati da call center con finalità malevoli.

Talvolta si tratta di dischi preimpostati che richiedono una serie di informazioni come risposte si o no. Fate attenzione: qualunque risposta (anche la più banale) potrebbe essere manipolata per farvi sottoscrivere un abbonamento o un servizio indesiderato.

Ciò avviene anche quando l’interlocutore non è una registrazione ma una persona in carne ed ossa: fate attenzione perché, in una legislazione con numerosi buchi come quella italiana, è possibile strappare un contratto anche con un semplice “sì” detto sbadatamente al telefono.

Anche i più attenti possono cadere in questa trappola…

Se nel primo caso vi sono buone possibilità di evitare la truffa telefonica, nel secondo è molto più difficile. Nonostante la diffidenza che molti di noi hanno ormai sviluppato verso queste chiamate moleste, il rischio di pronunciare quelle due parole è sempre vivo…

Il trucco sta (ma è più facile a dirsi che a farsi) ad utilizzare sempre e comunque dei sinonimi: alla richiesta di conferma del nome, ad esempio, si può rispondere con un “certo” o con un “sono io”, mentre un “sì” potrebbe essere manipolato e causarci grossi guai.

Con l’avvento di internet e le truffe effettuate su questa piattaforma, sono passate in secondo piano quelle riguardanti l’ambito telefonico. Si tratta però di un fenomeno che si è ugualmente mantenuto pressoché immutato nel tempo e che per questo necessita di un continuo monitoraggio.

 

Truffe telefoniche: un pericolo sottovalutato

Potrebbe anche interessarti